Analisi Transazionale

analisi transazionale BerneL’Analisi Transazionale (A.T.) è una teoria psicologica che spiega il comportamento umano attraverso l’analisi delle relazioni. Consente di apprendere tecniche di comunicazione e gestione dei rapporti interpersonali, viene utilizzata come tecnica di psicoterapia, come strumento di analisi organizzativa, di consulenza pedagogica e psicologica.


Stati dell’IO

L’analisi transazionale teorizza l’io come formato da tre strutture rappresentate graficamente come una sola personalità, ovvero i tre Stati dell’Io, ognuno con le proprie funzioni:

  1. Genitore (Esteropsiche)
  2. Adulto (Neopsiche)
  3. Bambino (Archeopsiche)

La comunicazione tra due individui può essere letta come una transazione (o scambio) tra stati diversi o omologhi dei due io, quindi si parla nel primo caso di “transazioni incrociate” e nel secondo di “transazioni complementari”.

Ogni comunicazione avviene su due livelli che si influenzano reciprocamente, il contenuto (il cosa si dice) e la forma (il come lo si dice). Si comunica secondo segnali verbali e non verbali e se il verbale è contraddetto dal non verbale, si ha una incongruenza (un meccanismo simile a ciò che nella teoria di Bateson è detto “Doppio legame”). Ciascuno di noi è libero e responsabile dei propri comportamenti.

Ogni stato dell’Io ha connotazioni positive e connotazioni negative, a seconda che favorisca oppure impedisca l’indipendenza della persona.

Naturalmente questa è solo una piccola parte della teoria AT, per approfondire consiglio come prima lettura il libro di Harris “Nati per Vincere”, per alcuni approfondimenti molto interessanti per chi ha maggiore dimestichezza con l’analisi transazionale cito la rivista Percorsi di Analisi Transazionale e la Webapp Performat

Post a comment

Simone Puccinelli - MioDottore.it